Serena Grandi furiosa per la condanna: “Un tumore e 4 operazioni mi hanno distratto dal processo”

Serena Grandi furiosa per la condanna: “Un tumore e 4 operazioni mi hanno distratto dal processo”

Serena Grandi è intervenuta a ‘Live – Non è la D’Urso’ per commentare la condanna a due anni e due mesi di reclusione per il fallimento del suo ristorante ‘La locanda di Miranda’ di Rimini. L’attrice 62enne ha proclamato fermamente la sua innocenza, spiegando di non aver potuto seguire le vicende processuali che la riguardavano per sottoporsi alle cure necessarie a guarire dal tumore scoperto in quel periodo.  

Serena Grandi condannata: la sua versione dei fatti

La vicenda giudiziaria di Serena Grandi è iniziata con una serie di denunce per mancato pagamento di stipendi: “L’unico che mi ha denunciato per mancato pagamento dello stipendio è un ex galeotto cui avevo dato una seconda possibilità. Gli altri sono stati pagati. Forse non gli ho pagato una settimana di stipendio. È stata una dimenticanza, mai credevo che andasse ai sindacati a denunciare che non pagavo i dipendenti”, ha spiegato l’attrice che, in merito all’accusa di distrazione di beni strumentali, ha sostenuto di non aver mai portato via oggetti appartenenti al ristorante.  “Avevo un magazzino di cose mie, quelle che avevo nella mia casa al Parioli”, il suo racconto: “Avendo a Rimini una casa piccola, non ci stava tutto. Una signora ha fatto delle foto e ha detto ‘Sono cose del ristorante’. Mi hanno accusato di aver rubato le padelle, ma quelle padelle erano mie!”.

Serena Grandi e le operazioni per il tumore durante il processo

Presenti nel talk di Barbara d’Urso, il giornalisti Roberto Alessi e Carmelo Abbate hanno sollevato nei confronti di Serena Grandi la colpa di essere stata superficiale. L’attrice ha quindi ammesso di aver trascurato sì la situazione, ma curarsi dopo la diagnosi di un grave tumore al seno. “Non siamo stati avvisati del processo, così i miei testimoni non erano presenti. Purtroppo io non ho seguito la cosa. Mi scuso coi giudici. Ma io sono stata due anni in ospedale e ho fatto quattro operazioni. Un po’ mi ha distratto il mio tumore di 5 centimetri, su questo caso imbarazzante e becero. Ho fatto 40 anni di cinema, ho dato tutto quello che potevo al mio pubblico. C’è molta invidia”, ha dichiarato con forza l’attrice che, in merito alla scomparsa dei libri contabili del ristorante di Rimini, ha fatto riferimento a un commercialista che non li avrebbe più restituiti.