Scopre che il futuro marito era di destra e lo lascia una settimana prima del matrimonio

Sei mesi prima delle nozze ha scoperto che il suo futuro marito aveva un trascorso con gruppi politici di estrema destra. E così, a una settimana dal grande giorno, ha fatto saltare tutto. Lei, vicentina e attivista per i diritti umani, non è riuscita a perdonare al fidanzato, un 30enne operaio bolognese, di aver frequentato movimenti di destra. A riportare la notizia è l’agenzia Vista che spiega come la donna si è accorta dei tracorsi del suo futuro marito mentre guardava delle vecchie foto, proprio insieme a lui.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Disattiva audioDisattiva audioDisattiva audioAttiva audio


Spot

Attiva schermo interoDisattiva schermo intero

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante...

Forse potrebbe interessarti...

Indagando sulla gioventù del compagno, la donna, dopo tre anni di fidanzamento, ha scoperto una vecchia denuncia per omofobia finita con una archiviazione e, a una settimana dal matrimonio, lo ha scaricato spiegandogli con una lettera che non ci sarebbe potuto essere futuro. Il 30enne ha tentato di farla tornare sui suoi passi spiegando che quella era stata solo una parentesi. Tutto inutile. Alla fine il 30enne si è rivolto, stavolta con successo, al Tribunale di Vicenza per ottenere la restituzione dei 30mila euro anticipati per il matrimonio. Il giudice gli ha dato ragione.

Fonte: Agenzia Vista →

Written by Giacomo Maestri View all posts by this author →

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes.