L’assurda storia del pensionato che da 9 anni si vede consegnare pizza che non ha ordinato

Da nove anni un pensionato belga si vede consegnare pizza e altro cibo d’asporto a casa sua, senza che lui abbia mai fatto quelle ordinazioni. L’insolita storia è stata raccontata dal quotidiano Het Laatste Nieuws, che ha intervistato lo sventurato protagonista, Jean Van Landeghem, un uomo di 65 anni di Turnhout che quando ha iniziato a vedersi recapitare la pizza a casa, a volte anche più volte al giorno, “ha perso il sonno”. Inizialmente l’uomo ha pensato a un errore del fattorino, ma poi gli ordini sono continuati: pizza, kebab e altro cibo, senza che mai Van Landeghem li avesse richiesti. 

“Capita in mezzo alla settimana o nel weekend, a qualsiasi ora del giorno”, ha raccontato sconsolato Van Landeghem. “Non posso più dormire. Tremo ogni volta che sento arrivare uno scooter nella mia strada e ho paura che qualcuno possa venire a portarmi dell’altra pizza in qualsiasi momento”. In un giorno, ha ricordato l’uomo, ci sono state ben dieci diverse consegne e uno dei fattori aveva addirittura con sé 14 pizze per lui. “Ho sempre rifiutato quelle consegne e quindi non ho dovuto pagare nulla”, dice Van Landeghem, che però sottolinea quanto questa situazione sia un peso sia per lui sia per i ristoratori da cui i cibi provengono.

Ma Van Landeghem non è il solo a combattere contro questo incubo: “Una mia amica che vive a Herenthout è passato attraverso il mio stesso calvario. Anche a lei hanno consegnato pizze mai ordinate per nove anni. A volte capitava ce le portassero nello stesso giorno. Quando capitava, ci avvertivamo l’uno con l’altro”.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Disattiva audioDisattiva audioDisattiva audioAttiva audio


Spot

Attiva schermo interoDisattiva schermo intero

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante...

Forse potrebbe interessarti...

Per Van Landeghem il misterioso mittente potrebbe quindi essere uno che conosce sia lui sia la sua amica, ma è tuttora sconosciuto, come è del resto il movente dell’assurda persecuzione. Il 65enne si è anche più volte rivolto alla polizia, ma non è stato possibile risolvere la situazione. “Non ne posso più. Quando scoprirò che si è preso la briga di tormentarmi per nove anni, per loro non sarà un bel giorno”. 

Fonte: Hln.be →

Written by Giacomo Maestri View all posts by this author →

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes.