Simulano un incidente d’auto con un cinghiale, poi la scoperta: era congelato

Due cittadini di Sorso, in provincia di Sassari, avrebbero utilizzato un cinghiale congelato per simulare un incidente stradale, con l’obiettivo di ottenere il risarcimento dei danni. E’ successo in Sardegna, lungo la Provinciale 90 Santa Teresa-Castelsardo, all’altezza di Vignola. I due sono indagati dalla Procura di Tempio Pausania e dovranno rispondere di truffa aggravata ai danni della Regione, come ricostruisce L’Unione Sarda.

Cinghiale contro auto, ma l’animale è scongelato: denunciati per truffa

Rischiano la reclusione da uno a cinque anni, oltre ad una multa da 309 a 1.549 euro. A “incastrarli” gli organi interni dell’animale, che erano ancora freddi, e la perizia di un veterinario intervenuto sul posto, chiamato dai forestali. L’animale, infatti, presentava delle ferite non compatibili con quelle di un incidente, così come descritto dai due indagati. A non convincere era stato soprattutto un grosso taglio sotto il collo. Secondo l’esame del veterinario, quel cinghiale – che secondo la versione dei due sarebbe sbucato all’improvviso in mezzo alla strada – era stato scongelato da poco.

Sulla vicenda ora indaga la procura di Tempio Pausania. Il sospetto degli inquirenti è che l’animale sia stato tirato fuori dal freezer per ottenere un risarcimento danni, come prevede la normativa in caso di incidenti (effettivamente accaduti) provocati da selvaggina vagante.
 

Fonte: L’Unione Sarda →

Written by Giacomo Maestri View all posts by this author →

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes.