La carta d’identità di Gesù: il post virale di Radio Maria

Nome: Gesù; Cognome: Nazareno; Nato il: 25 dicembre a Betlemme; Cittadinanza: cielo, terra e ogni luogo; Via: del Paradiso; Stato civile: figlio di Maria; Professione: fratello del mondo; Statura: alta; Capelli: divini; Occhi: pieni di luce. Segni particolari: è salvezza per tutti, è pane per la nostra fame, è vino per la nostra festa. Se Gesù avesse una carta d’identità probabilmente sarebbe così, almeno secondo l’immagine realizzata e postata su Facebook dall’account di Radio Maria, in cui vengono elencate le generalità, autenticate dalla firma del “sindaco” San Pietro

Ancora non è chiaro il motivo per cui è stato elaborato questo documento, ma una cosa è certa: il post ha calamitato l’attenzione, scatenando una valanga di like, condivisioni e commenti ironici. 

Tra gli oltre mille commenti degli utenti c’è di tutto, dagli integralisti che si indignano per l’uso improprio di un’immagine santa, a chi ci vede della pubblicità occulta, passando per chi la butta semplicemente a ridere (“ne avete fumata di maria, per concepire ‘sta perla!”) e chi semplicemente ringrazia, posta un cuore o propone un premio per il social media manager.

Sicuramente l’idea della carta d’identità ha portato risalto sulla pagina Facebook di Radio Maria, ma non si tratta della prima volta in cui la nota emittente religiosa finisce sui giornali per un post sui social. Nel 2015 era diventato virale un post scritto dai gestori della pagina Facebook, in cui veniva chiesto agli utenti di non commentare sotto ogni condivisione con la parola “amen”, presente in enormi quantità sotto ogni post.
 

Written by Giacomo Maestri View all posts by this author →

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes.