BUSK Festival: questo weekend il centro di Bolzano sarà tutta un’altra musica

BUSK Festival: questo weekend il centro di Bolzano sarà tutta un’altra musica

Se questo weekend girerete per il centro storico di Bolzano e sentirete un’inedita rapsodia musicale nelle vostre orecchie niente paura… non è l’effetto di qualche strana droga, ma il BUSK Festival, la manifestazione dei buskers (i cantanti di strada).

BUSK-Singer-Songwriter-Festival-Bozen-franzmagazine-Matteo-Vegetti 01

L’appuntamento, giunto ormai alla sua terza edizione, tornerà infatti il 15 e 16 maggio nel nostro capoluogo e  ospiterà numerose performance di cantautori e cantautrici che provvederanno a ravvivare la strade e i vicoli della città con la loro musica.

15 musicisti (o gruppi), locali, regionali, nazionali e internazionali, diffonderanno la loro musica in 10 location differenti (che non vi diciamo così vi fate una bella passeggiata!) per un festival il cui motto è infatti: originale, multiforme e multilingue. Ecco i loro nomi (o nomi d’arte):

Bambinder
Camilla Furetta
Contrast Conspiracy
Flo & Cerino in Love
julakim
La Piccola Orchestra Felix Lalù
Man in Between
Nolunta’s
Onk Lou
pauT
Philipp Genetti
Raffael Pankraz
Robin Vagale
The Bad Bastards
Theresa Chanson

Di tutti loro potrete trovare un profilo sul sito ufficiale dell’evento cliccando sul singolo nome: QUI

Centro strategico della manifestazione è piazza del Grano, dove potrete richiedere informazioni durante le due giornate.

BUSK-Singer-Songwriter-Festival-Bozen-franzmagazine-Matteo-Vegetti 00

Gli orari in cui potrete veder suonare i “buskers” saranno il venerdì 15 dalle ore 15 alle 19 e il sabato 16 dalle ore 10 alle 19.

 

Importantissimo evento che anticiperà il BUSK festival, soprattutto per le tematiche, sarà quello che si svolgerà mercoledì 13 maggio in piazza del Grano alla Weigh Station for Culture.

Qui alle ore 19 avrà luogo una discussione dal titolo “Le difficoltà della musica dal vivo a Bolzano e in regione e punti di vista dall’esterno” a cui seguirà anche un dibattito.

Inutile dire quanto sarebbe essenziale la partecipazione di chi fa musica a livello locale, ma anche di chi la ospita (i gestori dei locali per esempio) per capire insieme qual’è la realtà musicale attuale, quali sono le prospettive e quali i rimedi. Le opinioni raccolte potranno confluire in una lista di richieste da presentare alla nuova giunta di Bolzano e al Consorzio dei Comuni della Provincia di Bolzano.buskbanner

 

 


Immagini tratte da:

franzmagazine.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.