Arte e musica in piazza Walther… E potete suonare anche voi!

Arte e musica in piazza Walther… E potete suonare anche voi!

Il 7 marzo in piazza Walther, Bolzano avrà modo di ascoltare ottima musica live e vedere giovani artisti dipingere e disegnare all’aperto.

E a suonare potreste essere proprio voi…ma prima facciamo un passo indietro...

C’è chi ancora non lo conosce, eppure il festival studentesco è una realtà bolzanina (anzi, altoatesina ormai) da ormai 64 anni.
Si perchè era il lontano 1951 quando per la prima volta gli studenti della nostra città vennero coinvolti in una manifestazione che valorizzasse le loro capacità artistiche (e sportive).
Tra interruzioni e riprese alla fine quella stessa manifestazione è arrivata a festeggiare la sua 45^ edizione proprio quest’anno.
Ma davvero c’è ancora chi non la conosce? Sembra strano, ma è così! Ve la spieghiamo in breve.

Si tratta di una manifestazione aperta a tutti gli studenti delle scuole superiori della provincia di Bolzano, di lingua sia italiana che tedesca.
Si compone di diverse categorie, dalla musica (classica e moderna) alla recitazione e all’improvvisazione, dalla danza (classica e moderna) fino ad arrivare a veri e propri musical; poi c’è la fotografia, il disegno, la poesia, la pittura, e molto altro! Non manca neppure l’attività fisica in una vera giornata di divertimento che omaggia i vecchi Giochi Senza Frontiere televisivi degli anni ’80-’90. Proprio per rimanere in tema televisivo, da quest’anno verrà pure trasmesso in streaming un quiz show in cui gli studenti verranno sottoposti a diverse domande riguardanti molteplici categorie.
La competizione tra le diverse scuole è l’asse portante del festival studentsco, ma alla base c’è la semplice voglia di ogni giovane studente di mettersi in gioco e di divertirsi assieme ai suoi coetanei.
Una manifestazione che nel giro di un mese (quest’anno a marzo) tocca diverse sedi: al Teatro Cristallo le serate teatrali, al Palasport di via Resia quelle musicali moderne, al Campo Coni i Giochi Senza Frontiere, ma anche sul web con le discipline legate alla fotografia, alla narrativa, alla poesia e alla cinematografia.
Gran parte del successo della manifestazione è anche dovuta alla capacità degli organizzatori, i volontari dell’associazione Artist Club (che da quasi 30 anni hanno in mano le redini dell’evento), di rinnovarla ogni anno, ma anche di trasmetterne lo spirito e la passione agli studenti che escono da scuola e che vanno rinfoltire il gruppo dell’organizzazione.

Una delle novità più importanti di quest’anno è proprio la creazione dei Contest Artistici, ovvero una giornata dedicata ad alcune discipline (disegno, pittura, strip fumettistiche, fotografia), che verranno realizzate al momento (o meglio nel corso di un intero pomeriggio) e all’aperto davanti agli occhi di tutti.
Si, perchè l’intera giornata si svolgerà in piazza Walther il prossimo 7 marzo, dando ufficialmente il via all’intera manifestazione, e tutta la cittadinanza potrà assistervi.

C’è di più, perchè tra le 15 e le 20 dello stesso pomeriggio, grazie alla collaborazione del Comune di Bolzano, sarà allestito un palco sempre nella piazza, in cui diverse band e cantanti potranno esibirsi.

E tra questi potreste esserci voi!

L’Artist Club lancia infatti un appello a chiunque abbia partecipato al festival in passato e sia ormai uscito da scuola.

Se fate parte di una band e avete partecipato alla manifestazione, potete iscrivervi a questa giornata e suonare la vostra musica in pieno centro città.

Se non avete una band, ma cantate da solisti siete lo stesso bene accetti.

Nessun limite di età, anche se ovviamente verrà data precedenza ai più giovani.

Insomma, se volete partecipare a questa giornata scrivete all’indirizzo e-mail ilfestival.openair@artistclub.it ricordandovi di specificare i vostri dati e quelli della vostra band.

Se conoscete qualcuno che suona o canta, avvisatelo!

Se siete voi a suonare o cantare, scrivete subito!

Se non sapete nè suonare, nè cantare…segnatevi la data sul calendario: 7 marzo, piazza Walther.

festival-openair

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.