Scappatella romantica a Bolzano.. e dintorni

Scappatella romantica a Bolzano.. e dintorni

Voglia di romanticismo? non sapete dove andare? ma sotto casa no? oppure un pò più lontano.. l’Alto Adige è pieno di romanticismo, ma è talmente timido (e pigro) che nessuno lo sa..
Basta fermarsi per qualche minuto ad osservarli

 

Il classico che non stanca mai.. Passeggiata al Talvera


Partendo dal cuore della città risalite lungo il corso del fiume verso nord, ma rimanete sulla costa di destra, così potrete ammirare il Castel Mareccio con la sua splendida luce notturna.
Arrivati in cima fate il ponte e tornate verso la città, purtroppo manca un bel locale romantico lungo questa dorsale, tuttavia, con un pò di pazienza e qualche chiacchera, riuscirete a giungere al ponte Talvera in men che non si dica e sarete pronti per un bel aperitivo cittadino. Approfittatene per ciondolare sul ponte del Museion e imboccate le viuzze che vi porteranno in centro.

 

Romantico.. La città vecchia


Dal ritrovo di piazza Walther girovagate senza meta lungo via della Mostra, via Goethe, i vicoli che collegano i portici a via Streiter, e poi salite lungo la borghese via Weggenstein ritornando poi verso il centro dall’alberata via di Castel Roncolo.

 

Il Raffinato.. Castel Flavon


Questa fortezza del XII secolo è tra le costruzioni più antiche della regione, oggi però si presta a mostre, eventi musicali e raffinate degustazioni. Decisamente un’eccellente luogo dove passare una splendida serata, ma se preferite passeggiare non perdetevi il tortuoso percorso che porta al castello da Aslago, particolarmente suggestivo in Autunno.
Dille che l’ami!!

Seducente.. Il Rafenstein


Castello da cartolina è stato da poco completamente ristrutturato. Da quell’altezza è possibile scorgere una magnifica vista su Bolzano e l’inizio della Val Sarentino. C’è anche un bel percorso lungo la collina, non particolarmente difficile, ma è meglio affrontarlo con le scarpe giuste, quindi niente tacchi..

 

Mozzafiato.. Il “Cinema natura” a Verano


Sullo sperone roccioso di rosso porfido al di sopra delle località Avelengo e Verano, sorge il “Knottnkino“, opera dell’artista Franz Messner. Si tratta di un “cinema all’aperto” composto da 30 sedili in acciaio e legno di castagno. Ma lo spettacolo non è hollywoodiano ma dolomitico (vista sul Tessa), su buona parte della valle dell’Adige.
Si parcheggia all’albergo Alpenrose di Verano e da li si segue il sentiero segnato per poco più di mezzora, niente di impegnativo. Giunti in cima lo spettacolo vale ogni centimetro percorso e la romanticità toccherà cime mai esplorate.

 

Magico.. Castelvetere sopra a Egna


Percorrendo la strada che sale verso Montagna troverete facilmente questa meta degli anni ’60. Si tratta di una serie di prati verdi cosparsi di antichissime rovine (3mila anni fa, mica ieri..)che si specchiano sulla Valle dell’Adige meridionale, consigliamo di andarci nel tardo pomeriggio così da godervi il tramonto verso Merano.
La leggenda racconta che in questo luogo fosse nascosto un tesoro e si dice anche che vi si aggirasse un fantasma, niente paura però, c’è il vostro lui a difendervi!!
Per gli amanti del mistico ecco a voi lo scivolo della fertilità, oggi un cumolo di rocce lisce sulle quali si lasciavano scivolare donne desiderose di procreare (!).

 

Intimo.. Lago di Favogna a Cortaccia


É vero, è un po’ lontano da Bolzano (e poi con tutti i laghi che abbiamo..), tuttavia il lago di Favogna, sopra Cortaccia, è un luogo segreto, circondato da alberi secolari e bellissimi boschi. Chi non lo sa, non può neanche immaginare che a Favogna si trova un romantico lago, dove è possibile fare tenere e rilassanti gite nel periodo estivo. E non dimenticate: il lago è assolutamente balneabile e piuttosto tiepido vista la non vasta superficie. Un bagno di mezzanotte..


Copyright immagini: ©googlemaps.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.